Delegazione Mozambicana in Italia per una settimana ricca di incontri

Roma, 

Nella notte tra Sabato 20 e Domenica 21 ottobre, la delegazione Mozambicana composta da Exc. Suzete Alberto DANÇA, Amministratrice del Distretto di Namaacha;  Exc. Horacio Miguel LANGA, Direttore del Serviço Distrital Actividades Economicas de Namaacha (SDAEN); Carvalho Carlos ECOLE (PhD), Direttore Tecnico della Direzione Agronomia e Risorse Naturali dell’Instituto Investigação Agrária Moçambique (IIAM) – Ministero dell’Agricoltura e della sicurezza alimentare; Amone Sebastian TIVANE, Presidente dell’Associazione “Regantes de Mafuiane; e Dott.ssa Beatriz Alberto NHAULAHO, Agronoma dell’Instituto Investigação Agrária Moçambique (IIAM) – Ministero dell’Agricoltura e della sicurezza alimentare, è giunta in città per trascorrere una settimana ricca di appuntamenti ed incontri. Già nella giornata di Domenica, infatti, la delegazione si è recata in visita presso la Parrocchia di San Frumenzio, la stessa che opera in sinergia con AUCI nella realizzazione di progetti sanitari ed agricoli a Mafuiane. 

Lunedì 22

Continua a leggere…

Piacenza, Workshop presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore – 23/10/18

AUCI è lieta di invitarvi a partecipare al workshop “ONG e Università nella cooperazione allo sviluppo: prospettive di sinergie e multidisciplinarietà in Mozambico” che si terrà a Piacenza, Martedì 23 Ottobre a partire dalle ore 9.00, presso il Fienile della Residenza Universitaria Gasparini.” La giornata sarà un’ottima occasione per condividere e approfondire la nostra presenza e lo stato dei progetti in corso in Mozambico. Di seguito, il programma nel dettaglio. 


OJALÁTODO SALGA BIEN

 

Dennis ha intercettato la mia espressione stranita quando sul colectivo diretto a Lima il mio vicino di viaggio ha attaccato bottone chiedendomi quanti figli avessi. Quando poi l’anziana signora del mercato che da anni rifornisce la Casa Naturista delle piante medicinali ha storto il naso a sentire che non avevo ancora messo su famiglia, non ha aspettato che io facessi la domanda e mi ha spiegato che le ragazze, in Perù, diventano madri molto giovani, ben prima dei 18 anni.

Questa prima fase però, quella dello stupore, è del turista ed è la prima cosa che inizia a sfumare piano piano, diluita nelle settimane che si ripetono, sostituita silenziosamente dal quotidiano.

Continua a leggere…

Un’osservatrice privilegiata

 

Ho davanti un foglio bianco e mille parole che mi volteggiano nella testa. Non riesco a dargli un ordine perché come al solito, sono veicolate dai sentimenti.

Sono qui da soli quattro giorni. Ma il tempo mi sembra dilatato. Sono successe tante cose, e le ho sentite tutte sotto pelle. Lo diceva già Hume circa tre secoli fa: la conoscenza non è un puro fatto cerebrale che mette in moto logica a raziocinio, ma un liquido che entra nelle vene e scorre insieme al nostro sangue, si fa respiro del nostro respiro.

Continua a leggere…