Sapete cosa si è festeggiato il 22 marzo in tutto il mondo?

 

Sapete cosa si è festeggiato il 22 marzo in tutto il mondo? Non è solamente il secondo giorno di primavera per noi occidentali, ma è bensì il World Water Day, da ormai 26 anni.

La necessità di istituire una giornata mondiale dedicata all’acqua ci ricorda non solo la preziosità di questo elemento come risorsa per l’umanità, ma porta con sé anche una vena amara riportando alla coscienza che non a tutti basta aprire un rubinetto per poter sentir scorrere questa pioggia di vita. E a ricordarmelo oggi sono state proprio loro….le gocce di rugiada di Huancayo!

Chi meglio di loro! Una sfilata di gocce d’acqua cristalline che procedevano a passetti decisi e ridenti, sbandierando cartelli colorati e gridando al mondo : PRENDIAMOCI CURA DELL’ACQUA!
Hanno decorato le vie del quartiere di Ocopilla qui a Huancayo riempendomi gli occhi e il cuore di speranza, in contrasto con i tanti gesti che stanno avvelenando questa terra.

Continua a leggere…

Présentation des assailants qui insécurisent le territoire de Djugu

 

Présentation des assailants qui insécurisent le territoire de Djugu par le Général Henri Kapend, commissaire provincial de la PNC/ province de l’Ituri, ce mercredi 07 mars 2017. Ce fut en présence de Son Excellence Monsieur le Vice-Premier Ministre, Ministre de l’Intérieur et Sécurité, Henri Mova Sakanyi; du Conseiller spécial du Chef de l’Etat en matière de sécurité, maître Mbuyu Luyongola, du Commissaire général de la Police nationale congolaise, le général Dieudonné Amuli et du Gouverneur de l’Ituri, Abdallah Pene Mbaka.
Flèches empoisonnées, machettes, armes à feu, amulettes…saisies par la Police plus que jamais déterminée à protéger les populations et leurs biens, à  rétablir l’ordre public troublé par les bandits opérant dans cette partie de la province de l’Ituri. Ces criminels arrêtés grâce à la bravoure des agents de l’ordre, seront déférés devant les juridictions répressives et subiront la rigueur de la loi.

Continua a leggere…

10 marzo, EVENTO – Padre Nazareno sulla situazione in RD Congo

 

Cari soci, amici e fratelli, vi informiamo che questo sabato 10 marzo alle ore 16, presso la chiesa di Santa Maria Regina Mundi di Torre spaccata, si terrà un incontro di sensibilizzazione sullo stato di conflitto e guerriglia in RD Congo. Padre Nazareno, Carmelitano, già missionario a Bunia, presenterà il suo libro che sarà possibile acquistare. Le vendite saranno devolute alla costruzione dell’ospedale di Bunia. Vi aspettiamo!

Continua a leggere…

Repubblica Democratica del Congo: Per il rispetto del diritto di manifestazione

 

Tratto dall’Editoriale Congo Attualità n. 349 – a cura della Rete Pace per il Congo:

 

“Il 21 gennaio, il Comitato Laico di Coordinamento (CLC), un gruppo di laici cattolici ufficialmente riconosciuto all’interno della arcidiocesi di Kinshasa, ha organizzato una seconda domenica di manifestazioni per ottenere l’applicazione dell’accordo firmato dalla maggioranza e dall’opposizione il 31 dicembre 2016. Interdetta dalle autorità amministrative, anche questa seconda manifestazione è stata violentemente repressa dalle forze dell’ordine, causando la perdita di sei vite umane e procedendo a numerosi arresti arbitrari.
Da parte sua, il Governo ha fornito un bilancio di due sole persone rimaste uccise da “proiettili vaganti”. A differenza di altre volte, sembra che il Governo abbia riconosciuto che si tratti di due manifestanti pacifici, dal momento che non li ha qualificati né di delinquenti, né di terroristi.Tutto ciò induce a porsi alcune domande:

– perché proibire una manifestazione di cui, alla fine, si è costretti a riconoscerne il carattere assolutamente pacifico?
– perché utilizzare un numero esagerato di agenti delle forze dell’ordine e perché ricorrere ad un uso sproporzionato della forza militare per reprimere una semplice manifestazione pacifica?
– non sarebbe più logico e conveniente limitarsi ad assicurarne il corretto svolgimento e assicurarne la sicurezza, intervenendo solo in caso di comprovata necessità?

Continua a leggere…

Attività delle nostre volontarie a Lima, Perù

Se sulle Ande peruviane, ad Ocopilla di Huancayo, si trovano Francesca e Simona alle prese coi progetti del “Centro Sociale Maurizio Polverari”, c’è chi invece (sempre in Perù, ma più sul livello del mare) si occupa di altri progetti AUCI, in collaborazione con la Casa de Ritiro Olistico “Anna Margottini”: Irene Brusa e Cristina Ghione.

Le ragazze, arrivate nel continente Americano da alcuni mesi, sono impegnate nel laboratorio di piante officinali della Casa “Anna Margottini”.

Continua a leggere…

Attività delle nostre volontarie ad Ocopilla, Perù

Tanti sono i volontari che per il Servizio Civile 2017/2018 hanno lasciato l’Italia a favore della solidarietà internazionale. Francesca Luzzu e Simona Maiolatesi, volontarie per AUCI in Perù, sono state coinvolte in alcune delle attività del “Centro Sociale Maurizio Polverari”

Simona, si sta occupando di “Ejercicios Energèticos”, in particolare nel ruolo di istruttrice di alcune discipline, tra le quali il Pilates e lo Yoga. Francesca, invece, dirigerà “El curso de auxiliar en enfermerìa” a partire dalla fine di questo mese: un corso che si articolerà tra lezioni pratiche e teoriche, nell’arco di dieci mesi.

Continua a leggere…