Libano

Titolo progetto:

Miglioramento dell’accesso ai servizi di prevenzione e di salute primaria materno infantile per le comunità locali servite da sei Centri di Sviluppo Sociale nel Nord, Sud e Valle della Bekaa in Libano

Luogo: Regione del Nord, del Sud e della Valle della Bekaa (Libano)

Nome ONG proponente: Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus (ICU). AUCI è partner tecnico nella formazione in ambito pediatrico, ginecologico e di medicina generale del personale sanitario locale. La formazione sarà svolta attraverso servizi di consulenza dal personale sanitario italiano e con missioni di formazione in loco.

Partner locale: Ministero degli Affari Sociali della Repubblica del Libano (Ministry of Social Affairs of the Republic of Libano – MoSA)

Contesto territoriale: 

Il Libano ha il quinto più alto indice di mortalità infantile della regione pur essendo al terzo posto per spesa sanitaria pro capite. La sovrappopolazione degli ultimi anni e l’ingresso di rifugiati hanno ulteriormente peggiorato le condizioni di vita. La capacità dei servizi sanitari, di contro, è insufficiente. Soprattutto nell’area interessata dal progetto, vi è carenza di prevenzione e salute primaria, il debito verso strutture private aumenta, la domanda sanitaria viene spesso riferita in modo inappropriato a un livello più alto (ospedaliero) e quindi costoso.

Il Paese ha una densità di medici sul totale della popolazione molto bassa: 8,9 medici ogni 10mila abitanti, concentrati perlopiù in aree urbani e ospedali privati; critica la dotazione di infermieri, carenti nelle aree rurali e attratti dal lavoro negli ospedali privati. 

Contesto settoriale: 

Il sistema sanitario libanese si focalizza più sui servizi di cura che su quelli di prevenzione e guarda alla salute più in termini di servizi che di diritti. La spesa è all’8% del PIL e il 77% degli investimenti è nel settore privato. Il 44% delle prestazioni è pagato “out-of-pocket”, il che significa che i più poveri vi spendono l’11,3% del reddito, con il rischio di non raggiungere standard di salute accettabili. Le cure sono offerte prevalentemente dal settore privato, peraltro con ospedali piccoli ed incompatibili con un controllo di qualità o un’economia di scala. Non vi è disponibilità di servizi ambulatoriali pubblici, salvo quelli di base offerti da centri governativi o istituzioni civili.

Questo esclude le fasce deboli da gran parte delle cure, in aree come il Nord Libano, alcune parti del Sud e la valle della Bekaa, ad alto indice di povertà.

Obiettivo generale: Garantire una tutela efficace, appropriata e sostenibile della salute materno infantile per la popolazione presente in Libano, sia a livello di prevenzione che di cure primarie.

Obiettivo specifico: Migliorare la performance di sei Centri di Sviluppo Sociale nelle regioni di intervento tramite l’organizzazione di un sistema di cure primarie più efficaci, lo sviluppo di programmi di educazione sanitaria e campagne di prevenzione ed il contrasto al ricorso inappropriato a livelli di cura superiori.

Attività:

  • Formazione per 50 medici, infermieri e assistenti sociali sui temi della salute materno-infantile e sulla salute ambientale
  • Realizzazione di visite mensili a ciascuna comunità presente nel territorio dei servizi sanitari dell’area interessata (SDC) per identificare le cause di accesso ridotto ai servizi
  • Supporto alla riorganizzazione interna dei servizi sanitari per ottimizzare le attività
  • Realizzazione di una campagna all’anno per ogni regione (Nord, Sud, Bekaa) multi-tematica: vaccini, gravidanza sicura, prevenzione tumori femminili, sicurezza alimentare, igiene ambientale, prevenzione malattie trasmissibili
  • Fornitura delle attrezzature informatiche e della formazione necessarie per la creazione di un database di monitoraggio sociosanitario per il rilevamento dei bisogni su base regionale

Vedi link: http://auci.org/wp-content/uploads/2017/01/Accordo_AUCI-FPUAG_Libano.pdf

Ente co-finanziatore: AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Periodo/Durata: 36 mesi

Commenti chiusi