Un’ondata di emozioni

articolo di Marta Morsiani, volontaria in Servizio Civile a Huaycan (Perù)
08 Novembre 2019

Clima, abitudini, modo di pensare, di lavorare, di mangiare, di vivere… tutto è differente rispetto agli stili di vita “europei” ai quali ero abituata.

La vita a Huaycan non si ferma mai, inizia alle sei del mattino con il canto del gallo sotto casa, poi con il signore che ti vende un tamal a un sol, prosegue con i mototaxi che non si fermano neanche con il rosso e sbucano come funghi nel bosco, con le grida delle signore 

nel Mercado Arenera, dalle combi, dal manejar la camioneta nella giungla di Lima…Tutto questo è una realtà che si capisce solo vivendola.

La Casa Blanca de Hermana Goretta è un incontro tra due realtà: immersa nella povertà più assoluta è un’ oasi di pace e di tranquillità in cui le persone arrivano per essere ascoltate, guidate verso uno stile di vita più salutare completamente differente da quello frenetico di Huaycan.

Huaycan mi ha lasciato molti segni sul corpo: come allergie, vesciche, tagli e polvo. Ma anche tanti segni dentro: a partire dal sorriso, dagli occhi delle persone, dalla loro “generosità”, dal loro modo di parlare molto gentile e tranquillo, dalla loro dolcezza e sensibilità, dal salutarsi sempre con un bacio e con un “Hola! Que tal?” o con un “Cuídate”.

Ormai sono passati sette mesi da quando sono arrivata e ogni giorno è stata un’avventura, una nuova scoperta. Ogni giorno è un giorno nuovo che mi regala sempre emozioni diverse sia positive che negative. Posso dire che nelle persone, nei sorrisi, negli abbracci, nelle discussioni, nelle incomprensioni ho trovato l’amore che solo una famiglia sa dare: la famiglia della Casa Naturista di Anna Margottini.

Sono passati sette mesi anche da quando sono entrata in contatto con una realtà diversa da quella di Huyacan: la realtà di Barranco, la faccia europea di Lima, dove la gente ha il tempo di coltivare le proprie passioni. Ha, per esempio, il tempo di sedersi comodamente e bere un buon caffè.

Ecco, la mia passione è il nuoto: nuotare mi rilassa, mi porta in un altro sistema, riesco a staccare dal mondo che mi circonda ed entrare in un luogo parallelo che è tutto mio. Sono stata fortunata che a Barranco ho conosciuto persone che hanno la mia stessa passione per il nuoto e che mi hanno accolta nel loro “equipo de natación”, ovvero nel team del Perù Mar Aventuras. Mi hanno insegnato come attraversare un’ onda, come fare una buona bracciata, una corretta respirazione, e che il freddo è solo uno stato mentale. Grazie a loro ho appreso cosa significa far parte di una squadra, l’aiuto reciproco, la condivisione dei momenti belli e brutti, che gli sforzi vengono sempre ripagati.Insomma con loro so di avere degli amici, dei compagni sia dentro che fuori dal mare.

 

Con il cuore pieno di gioia posso dire che Lima e Huaycan mi hanno regalato due grandi famiglie: la Casa Naturista Anna Margottini e il Perù Mar Aventuras.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi